GSE: cos’è di cosa si occupa

GSE

Sovente, parlando di efficienza energetica, di fonti rinnovabili, di incentivi inerenti gli impianti fotovoltaici e del cosiddetto “scambio sul posto” si sente nominare anche il GSE. Vediamo, allora, molto brevemente di capire cos’è il GSE, di cosa si occupa e qual è il suo scopo.

Cos’è il GSE e come nasce

Iniziamo dicendo che la sigla GSE altro non è che l’acronimo di Gestore dei Servizi Energetici. Si tratta di una società interamente di proprietà del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che pertanto svolge i propri compiti in conformità agli indirizzi strategici ed operativi definiti dal Ministero dello sviluppo economico.

In realtà il GSE nasce nel 1999, con il nome GRTN (Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale). Tale società viene costituita come effetto della liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica introdotto dal decreto Bersani ed inizialmente si occupa della gestione delle attività di trasmissione e di dispacciamento dell’energia elettrica, compresa la gestione unificata della rete di Trasmissione Nazionale. Quando,nel 2005, questa competenza viene trasferita a Terna Spa, oltre alla denominazione mutano anche gli obiettivi della società. Lo scopo principale del GSE da allora è quello di promuovere lo sviluppo sostenibile (attività che già precedentemente svolgeva ma in misura molto limitata), sia attraverso l’erogazione di appositi incentivi statali, che attraverso attività di informazione e formazione che mirano a far crescere la cultura dell’uso dell’energie green.

Di cosa si occupa il GSE

Le attività specifiche svolte dal GSE, sono diverse ed in molti casi riguardano in maniera diretta anche i singoli cittadini che desiderano avvicinarsi al mondo energie rinnovabili o che già le stanno sfruttando. In particolar modo il GSE:

  • Promuove le fonti rinnovabili. La mission primaria è diffondere la cultura dell’energia sostenibile, avvicinando il più possibile le persone a tale tema. Questo avviene attraverso continue attività di informazione e formazione, sia dedicate ai privati cittadini che agli operatori del settore.
  • Incentiva la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il GSE si occupa anche di verificare i singoli impianti e garantirne la massima qualità tecnica e ingegneristica per sostenere la produzione elettrica; nonché gestisce ed eroga tutti gli incentivi finanziari previsti dalle normative vigenti in materia di rinnovabili.
  • Ritira e vende energia sul mercato. Il GSE raccoglie l’elettricità prodotta dai singoli impianti per collocarla nella Borsa dell’Energia, gestendo i meccanismi cosiddetti del ritiro dedicato e dello scambio sul posto.
  • Supporta la Pubblica Amministrazione. Il GSE fornisce dati e consulenza tecnica, in modo che le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione possano attuare le loro politiche energetiche.
  • Promuove l’efficienza energetica e la produzione di energia termica

Il GSE è responsabile anche dell’attuazione e della gestione del cosiddetto Conto Termico, attraverso cui si erogano incentivi volti ad incrementare l’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here