Cosa sono i prodotti IoT o Internet of Things?

Oggigiorno si parla sempre più di IoT (Internet of things) e di dispositivi connessi in rete: ma cosa vuol dire tutto ciò?
Andiamo con ordine, stabilendo innanzitutto con cosa si ha a che fare quando si parla di IoT.

Cosa vuol dire IOT?

L’acronimo IoT letteralmente significa “Internet of Things” (internet delle cose). Con quest’espressione si identificano tutti i prodotti (i cosiddetti Smart Object) che, grazie all’utilizzo di una connessione internet, sono in grado di offrire nuove funzioni e di essere gestiti da remoto.

Normalmente gli oggetti IoT sfruttano il sistema wireless Wi-Fi generati da una rete locale (può essere qualla di casa, dell’azienda o dell’ufficio, purchè privata) e vengono gestiti da apposite App su Smartphone, risultando controllabili a distanza. L’internet of things interessa diversi settori, uno trai i quali è quello impiantistico, si pensi d esempio ad un termostato che si può comandare a distanza o un videocitofono IoT che ci permette di rispondere a chi ci cerca anche se siamo all’altro capo del mondo.

Nuove funzionalità ai sistemi tradizionali

I device IoT quindi possono arricchire di nuove funzionalità degli impianti senza necessità di modificare il cablaggio degli impianti stessi. Tornando all’esempio del termostato bisogna solo scollegare i 2 o 4 fili di quello vecchio e collegre questi ai morsetti di quello nuovo.

Con l’inserimento di questi nuovi device si ottiene lo scopo finale dei sistemi domotici, cioè aumentare il livello di comfort degli occupanti gli ambienti, e ove possibile conseguire obiettivi di efficienza energetica. Ciò che cambia è che in una casa domotica tutti i sistemi e dispositivi sono controllabili da un apposita centralina, che in molti cavi può comunicare con l’utente tramite un app. Per i device IOT entra in gioco il concetto di cloud computing, infatti il dispositivo comunica con un computer remoto in rete (solitamente del produttore del dispositivo), che a sua volta interagisce con l’applicazione installata sullo smartphone dell’utente.

Iot è più flessibile rispetto la domotica classica?

Una casa domotica va progettata come tale sin dalla sua ideazione, mentre in qualunque abitazione esistente è possibile impiegare soluzioni Iot, capaci di rendere il tutto decisamente più Smart. Tra le applicazione più semplòici ma efficaci possiamo citare:

  • Termostati IoT: i termostati IoT possono essere utilizzati per regolare la temperatura della casa in modo automatico, in base alla posizione o alle abitudini degli occupanti. Questo può aiutare a risparmiare energia e a creare un ambiente più confortevole.
  • Lampadine IoT: le lampadine IoT possono essere controllate da remoto e possono cambiare colore o intensità. Questo può essere utile per creare l’atmosfera desiderata in casa o in ufficio.
  • Prese IoT: le prese IoT possono essere utilizzate per monitorare il consumo energetico dei dispositivi collegati. Questo può aiutare a ridurre i costi energetici e a migliorare l’efficienza energetica.
  • Sistemi di sicurezza IoT: i sistemi di sicurezza IoT possono rilevare la presenza di intrusi o di incendi e possono inviare notifiche agli occupanti o alle autorità competenti.

Chi sono i protagonisti della rivoluzione IoT nel settore impiantistico?

La rivoluzione dell’IoT sta rapidamente cambiando il modo in cui viviamo e lavoriamo, e sta avendo un impatto anche sul settore degli impianti elettrici.

Inizialmente, i protagonisti di questa rivoluzione sono stati società estranee al mondo dell’impiantistica tradizionale, come Nest, Netatmo o Hive. Queste società hanno sviluppato prodotti IoT innovativi, che hanno contribuito a diffondere la consapevolezza dei potenziali benefici di questa tecnologia.

Tuttavia, oggi i produttori di componentistica tradizionale stanno iniziando ad adeguarsi alla nuova realtà. Aziende come Bticino, Vimar e Gewiss stanno proponendo le proprie soluzioni IoT, che si integrano perfettamente con i sistemi di impianto tradizionali.

Quindi in questo nuovo settore c’è un mix di aziende tradizionali e innovative. Queste aziende collaboreranno per sviluppare soluzioni IoT che siano innovative, compatibili, sicure e di alta qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here